stemma squadra
Home
News
serie D
under 18
under 16
Under 13 blu
S3 - minivolley
Campi di gara
Albo d'Oro
Photogallery
Videogallery
I nostri sponsor
Contatti
Documenti
I nostri riferimenti
Sede legale:
Strada della Lucciola, 35
05035 Narni Scalo (TERNI)
cellulare: 335.216730

Sede operativa:
Pala Gandhi
via dei Garofani, 2
05035 Narni Scalo (TERNI)

e-mail:
info@pallavolonarni.it
info@asdnarnivolley.it
News
Pubblicato il 10/12/2019 da aldo mencarelli
serie D
SCALO 82 FA CENTRO GIOCANDO A CENTRO
Narni regala un set alle spoletine ma poi diventa autorevole e fa 3 a 1
immagine SCALO 82 FA CENTRO GIOCANDO A CENTRO

ARRONE, 9 dicembre – Cantano “nel blu dipinto di blu”, nello spogliatoio, le ragazze della Scalo 82 Narni. Da poco  è finita la gara che le ha viste opposte alla Monini Green che hanno vinto ancora una volta per 3 set a 1 (ottava vittoria in nove gare). Sono contentissime perché hanno viinto una gara facile ma che si era maledettamente complicata dopo il priimo set quando le spoletine  le hanno messe sotto bastonadole senza misericordia e lasciandole a18 a leccarsi le ferite. E dire che la prima frazione era stata tutta narnese con le avversarie costrette all’errore dalle bombe lanciate nei loro 81 metri quadrati di campo da Pettini, Eresia e soprattutto da una ammirevole Camilli. E’ stato un fuoco di fila devastante ma che, evidentemente, ha svuotato gli arsenali della Scalo 82 ma non ha distrutto le casematte spoletine.

Cantavano, alla fine le ragazze della Scalo 82  mentre Nicola Lalleroni,  l’allenatore, era al freddo fuori dalla palestra che arrotolava sigarette e smaltiva la tensione: c’era una grande aria di distensione e non solo grazie alla vittoria poiché per quanto grintose le ragazzine della Monini con il loro punticino in classifica non impensieriscono più di tanto nessuna squadra del girone; l’aria di soddisfazione derivava piuttosto dal repentino cambio di marcia della Scalo 82 avvenuta  negli ultimi due set. Cambio che sembra essere l’antidoto al malessere che questa  squadra accusa troppo spesso ad un certo punto della partita, quando le sue bocche di fuoco cominciano ad avere il respiro corto e vanno a sbattere testardamente contro il muro avversario o lanciano la palla oltre le linee che delimitano il quadrato di gioco. Questo antidoto si chiama “centro” o, se preferite, "gioco al centro". Invitando l’alzatrice Rossi a servire le centrali, Lalleroni ha trovato la soluzione per aggirare il muro avversario e la sua Scalo 82 Narni ha così vinto agevolmente. Giocare al centro ha significato procurare momenti preziosi di recupero per le attaccanti (tra l’altro, sia Pettini che Camilli sostituite nei momenti peggiori da Francesca Pioli). E ci ha fatto apprezzare ancora di più Valeria Ferrante, una ragazza di 19 anni che sembra non esserci mai tanto è silenziosa e timida, ma che in campo sfodera colpi potenti e precisi che meravigliano.

Il risultato è stato maggiore equilibrio della squadra, attacchi costanti e gioco saldamente in mano narnese. Cioè: buio fitto per le spoletine che per grinta e voglia di fare bene contro una delle prime della classe meritavano forse di più ma non sono andate oltre i 18 punti nel terzo set e si sono arrese a 13 nel quarto.

Con questa vittoria la Scalo 82 Narni si è attestata a 23 punti in vetta alla classica, due in più del Colleluna che in questa nona giornata infrasettimanale (giocherà giovedì 12) dovrà andare a Umbertide, contro la terza forza del girone: all’andata fu 3-2, ora come finirà?

NELLA FOTO VALERIA FERRANTE DURANTE IL RISCALDAMENTO PREPARTITA 

avviso
Il corso di aggiornamento per Allievo e Primo grado secondo livello gioivanile si terrĂ  domica 15 settembre 2019 presso il Centro Federale di Valtopina- Per i Primi Grado [...]