stemma squadra
Home
News
serie C
UNDER 19
UNDER 17
UNDER 15
S3 - MINIVOLLEY
Campi di gara
Albo d'Oro
Photogallery
Videogallery
I nostri sponsor
Contatti
Documenti
I nostri riferimenti
Sede legale:
Strada della Lucciola, 35
05035 Narni Scalo (TERNI)
cellulare: 335216730

Sede operativa:
Palestra scuola Media L. Valli
via dei Parco, 1
05035 Narni Scalo (TERNI)

e-mail:

info@pallavolonarni.it
info@asdnarnivolley.it
pallavolonarni@pec.it
News
Pubblicato il 18/04/2021 da aldo mencarelli
serie C
E NARNI STA A GUARDARE
La squadra dei due santi lascia un punto al pala Gandhi
immagine E NARNI STA A GUARDARE

Narni, 17 aprile – Grazie Celeste! Grazia Francesca! E, via via, grazie a tutte le altre. Chi per un verso e chi per un altro meritano tutte il riconoscimento della società. Pur perdendo (3-2) contro la ex Colleluna, nessuna ha tirato i remi in barca, nessuna ha rinunciato al massimo sforzo, nessuna si è arresa. Per un gruppo che, per la sua genesi non può non avere dei limiti e delle zone d’0mbra, questa caratteristica diventa l’unica arma vincente. Trascinate da Celeste (un bottino, il suo, che equivale a un tir di palloni messi a terra) e da Francesca (instancabile sia in difesa che in attacco dove ha spedito delle raccomandate espresse all’indirizzo delle avversarie) tutte hanno lottato a denti stretti. Brave per questo. Grazie per questo. Ma non è bastato.

Già, la ex Colleluna (attualmente Sangemini San Giovanni Bosco) ha ceduto (25-23) nel primo set, nel secondo si è ripresa alla grande grazie all’assenza della Scalo 82 Narni (25-16), nel terzo ha nuovamente ceduto piegata dagli attacchi di Celeste e compagne (25_20) e nel quarto la Scalo 82 Narni, partita benissimo è andata sotto di molto, si è ripresa fino al pareggio (22-22) poi ha ceduto (25-22). La quinta frazione, quella corta, ha visto Narni in partita solo fino al 5 pari poi ha ceduto e la squadra dei due santi ha portato a casa due punti.

E’ confortante la voglia di lottare mostrata dalle ragazze della coppia Lalleroni-Ferri ma non si spiegano quegli improvvisi e devastanti cedimenti. Sembra che tutto il sestetto in campo si blocchi come per una infernale e maledetta magia. Vero è che questo succede quando la forza che sprigiona quel sestetto è al massimo della sua potenza, come un motore che spinto al massimo va in fuori giri. Evidentemente la necessità di recuperare lucidità è fondamentale per più di un ragazza. Ma se non bastano nemmeno sette cambi in un set che altro si potrà mai fare?

NELLA FOTO: CELESTE CAMILLI E FRANCESCA PIOLI

avviso
Il corso di aggiornamento per Allievo e Primo grado secondo livello gioivanile si terrĂ  domica 15 settembre 2019 presso il Centro Federale di Valtopina- Per i Primi Grado [...]