stemma squadra
Home
News
serie D
under 18
under 16
Under 13 blu
S3 - minivolley
Campi di gara
Albo d'Oro
Photogallery
Videogallery
I nostri sponsor
Contatti
Documenti
I nostri riferimenti
Sede legale:
Strada della Lucciola, 35
05035 Narni Scalo (TERNI)
cellulare: 335.216730

Sede operativa:
Pala Gandhi
via dei Garofani, 2
05035 Narni Scalo (TERNI)

e-mail:
info@pallavolonarni.it
info@asdnarnivolley.it
Curiosit
I BRIVIDI DI GLORIA
immagine I BRIVIDI DI GLORIA

NARNI, 23 – Davvero piccolo questo nostro mondo! E davvero grande la rete di comunicazioni. Spaventosamente grande. Succede infatti che un pensiero che affidi alla rete alle 7 di mattina, appena cinque minuti dopo  venga letto dal padre di una ragazza albanese che gioca a Narni, in serie D, con l’Asd Narni Volley, stando comodamente seduto al Pc nel suo studio a Tirana. E dalla capitale dell’Albania lui segue i successi sportivi della figlia Gloria e li commenta con la moglie, ex alzatrice e allenatrice di pallavolo, e suo figlio, anche lui pallavolista e ora stimato professionista. Spesso accade che ciò che leggono faccia piacere perché Gloria è un’atleta alta, ben allenata e che mette a terra tanti palloni. Ma a volte accade il contrario e Gloria finisca in panchina. E allora i suoi genitori si preoccupano e anche se sono appena le otto di domenica mattina fanno squillare il cellulare di Gloria. Una , due, tre volte fino a che Gloria risponde. Imbarazzata. Perché deve giustificare una partita sbagliata e non può dire sciocchezze perché sia il papà che la mamma si intendono di pallavolo e capiscono se ciò che spiega Gloria ha un fondamento o meno.

Ho scoperto questa storia per caso. Mi ha incuriosito, in un momento delicato dei rapporti all’interno del gruppo e del gruppo con l’allenatrice, la richiesta di Gloria di non scrivere più di lei, di non dire che ha giocato bene o male. Mi sono chiesto come mai vuole così. E siccome ho fatto il giornalista per tanti anni, volevo capire la ragione di tale richiesta. Non accettavo né la timidezza (<poi tutti mi stanno a chiedere>) né la modestia (<e le altre ragazze cosa penseranno di me>) ma nemmeno insistevo. Fino a che è venuta fuori la verità. In un modo semplicissimo: è bastato chiedere “ma i tuoi genitori cosa dicono” scegliendo il momento giusto, un dopo-partita tranquillo. E ce ne sono stati di momenti così dopo le feste di Natale e la divisione con successivo allontanamento di due ragazze. Ebbene, a quella innocente domanda Gloria ha raccontato che “papà mi chiama sempre, appena tu scrivi e io non posso dire mai una bugia”.

Davvero piccolo questo nostro mondo! Se penso che cent’anni fa ancora si scoprivano terre sconosciute e ora si va da Narni a Tirana e si torna in meno di un minuto mi vengono i brividi. Penso che se sfruttassimo in modo positivo queste tecnologie avremmo abolito la ricchezza e la povertà perché tutti vivremmo meglio. E i brividi di Gloria? Quelli hanno un’altra natura: per farli sparire basta mettere a terra quanti più palloni si può.

 

avviso
Il corso di aggiornamento per Allievo e Primo grado secondo livello gioivanile si terrĂ  domica 15 settembre 2019 presso il Centro Federale di Valtopina- Per i Primi Grado [...]