stemma squadra
Home
News
serie D
under 18
under 16
under 14
under 13 rossa
Under 13 blu
under 12
S3 - minivolley
Campi di gara
Albo d'Oro
Photogallery
Videogallery
I nostri sponsor
Contatti
Documenti
I nostri riferimenti
Sede legale:
Strada della Lucciola, 35
05035 Narni Scalo (TERNI)
cellulare: 335.216730

Sede operativa:
Pala Gandhi
via dei Garofani, 2
05035 Narni Scalo (TERNI)

e-mail:
info@pallavolonarni.it
info@asdnarnivolley.it
DALLA RETE TRA I PINI DELLA "VALLETTA" ALLA SERIE B1
La pallavolo femminile tra gloria e delusioni ma sempre molto partecipata
immagine DALLA RETE TRA I PINI DELLA "VALLETTA" ALLA SERIE B1

C'era una volta L'Uda Sport. E con l'Uda Sport c'era la pallavolo. In particolare la pallavolo famminile. Figlia, forse, del fatto che in quegli anni -parliamo degli ani Sessanta- per le ragazze non c'era un altro sport possibile. E non c'erano nemmeno tanti soldi da spendere così la pallavolo era presto diventato sport di massa: bastavano due pali e una rete e, in mancanza di questi, andavano benissimo i pini del giardino della "villetta", a Narni Scalo, dove la scuola media Luigi Valli aveva istituito la sua prima sezione distaccata. Sui campetti tracciati con il gesso si giocava. I ragazzi traformavano lo spazio ghiaioso dove adesso c'è il mercato settimale nel "campo sportivo di Montelepre", primissimo prototipo di ciò che diventerà poi l'Elettrocarbonium, squadra di calcio aziendale dalle fortune alterne e in risposta alla Narnese Calcio (figlia anch'essa proveniente dell'Uda sport); le ragazze fondarono la Libertas, prima squadra femnminile di Narni iscrItta alla Federazione nazionale pallavolo. Narni inteso come Narni centro, mentre a Narni Scalo si giocava tra i pini della "Villetta".

L'ETERNO SCONRO TRA CENTRO E PERIFERIA

Passarono gli anni e l'entusiamo delle ragazze che fondarono la LIbertas andò via via scemando mentre le ragazze di Narni scalo andavano crescendo. Eh sì, perché nel frattempo a Narni Scalo diedero vita ad una seconda società denominata "Il Piantone". Era destino che le due società si unissero. Forse nessuno lo avrebbe voluto ma quel piccolo passo ha permesso al movimento pallavolistico di compiere un deciso passo in avanti. Era di maggio, gli incontri -pochi per la verità, raccontano i protagonisti di allora- si tennero all'aperto, seduti ad un tavolo sotto un albero di ulivo, nella frazione di Cigliano. In verità fu un prendere o lasciare quello che che fu lanciato da chi si sentiva più forte. E fu la firma, con la garanzia dell'allora sindaco Giulio Cesare Proietti. La nuova società venne chiamata "As Il Piantone Pallavolo Narni", cercando una unione anche nominale tra la Libertas Pallavolo Narni e il Piantone.

IL SUCCESSO CELEBRATO ALLA "DOMENICA SPORTIVA"

Il primo campionato fu già un successo. il secondo anche. Come il terzo, e il quarto e così via fino al settimo quando Il Piantone Pallavolo Narni -una squadra composta da tutte ragazze del territorio comunale- spiccò il volo ed atterrò in serie B2. Successo celebrato con la partecipazione -in un'epica serata televisa- alla trasmissione "La domenica sportiva". In quella stagione fu anche prodotto un calendario con le foto delle ragazze: una novità per quegli anni, una novità che suscitò immediatamente interesse e curiosità. Anni gloriosi. Anche per i ragazzi che sognavano Garrincha, Pelè, Sivori e consideravano la pallavolo uno sport per signorine. C'era già da tempo la Polisportiva Sgl Carbon che con il calcio presentava anche il basket e la pallavolo maschile ma quest'utime sembravo delle opache comprimarie nonostante disputassero campionati di assoluto rilievo. La pallavolo femminile, comunque, c'era. Eccome. Al pubblico della provincia di Terni ha offerto il primo campionato nazionale. Anni animati da grandi nomi della pallavolo locale come Alberto Di Anselmo, che fu anche tra i primi allenatori delle ragazze narnesi. Altri significativi personaggi sono stati proprio l'ex sindaco Giulio Cesare Proietti (che fu il primo presidente della fusione), poi da Massimo Morelli ed ora da Tommaso Giannini al vertice dell'Associazione sportiva. Piccoli ma costanti successi, crescita misurata ma continua. Tornarono le eccitanti vittorie nei campionati regionali, la conquista della B1 e la delusione della retrocessione.

PER UN SOGNO CHE SVANISCE, UN ALTRO NE NASCE

Oggi l'Asd Il Piantone Pallavolo Narni si occupa del settore giovanile, in particolare dedica molte delle sue attenzioni al minivolley. Lasciando i campionati giovanili alla Asd Narni Volley, la seconda società narnese, nata il 5 maggio 2005 nel momento di massimo splendore della consorella proprio per meglio dedicarsi alle formazioni giovanili. La Asd Narni Volley ha un settore giovanile tra i più ricchi della regione, per numero di atlete, per campionati disputati e per organizzazione. Società autonoma ma unita all'Asd Il Piantone Pallavolo Narni dallo stesso obiettivo finale. Che è quello di portare in palestra il maggior numero di bambine, fare in modo che crescendo non abbandonino la pallavolo e che, dopo i sacrifici in allenamento, possano assaporare il piacere del successo nelle varie competizioni. Attualmente l'Asd Narni Volley organizza i campionati Under 14, 16, 18, Prima divisione e, dopo la splendida vittoria ai play off nel campionato di serie D, è arrivata la promozione nella Serie C, il massimo campionato regionale ad un passo dalla B2. Per l'As Il Piantone Pallavolo Narni c'è tanto impegno nelle under 12 e 13 e nel minivolley.

avviso
Il corso di aggiornamento per Allievo e Primo grado secondo livello gioivanile si terrĂ  domica 15 settembre 2019 presso il Centro Federale di Valtopina- Per i Primi Grado [...]